“Librino Express” di Alfio D’Agata

  • Categoria Cortometraggi – Durata 30:00

Poster

Ooooops!!! Short-code related portfolio wasn't found in your database!

{it} – Sinossi

Guido è un autista di autobus di linea, marito affettuoso e lavoratore preciso. Leo è un uomo d’altri tempi, nonno severo ma amorevole. Gaetano, sedicenne sveglio e sensibile, ha uno spirito ribelle e vive combattuto tra il desiderio di integrarsi nel suo gruppetto di amici e l’aspirazione a una vita dedita al rispetto delle regole. La vicenda si sviluppa seguendo la storia di questi tre personaggi, attraverso la descrizione dei loro consueti gesti quotidiani. Le loro vite s’incrociano quasi per caso, in certi casi si scontrano, in altri si intrecciano in maniera indissolubile. Il corto si propone di condurre lo spettatore in un viaggio nel tessuto urbano di una città (in questo caso quella di Catania che diventa paradigma di molte le città italiane) esattamente come se fosse il passeggero di un bus di linea urbano: lo guida attraverso i quartieri e lo induce a guardare fuori dal finestrino, passando dall’ammaliante bellezza dei centri urbani, alla straordinaria varietà di vite, di storie e di fervente umanità delle grandi periferie urbane. È proprio in una di queste periferie che un gruppetto di ragazzini, forse per noia o forse perché inconsapevoli del rischio, decide di prendere di mira un autobus in corsa lanciandogli dei sassi. Questo porterà Gaetano, saggiamente spronato dal nonno, a interrogarsi sulle conseguenze di un simile gesto e a rifiutarsi di seguire il folle piano del “branco”. La sanzione per i colpevoli non tarda ad arrivare, mentre il futuro di Gaetano prenderà tutto un altro percorso….a fermate!

{en} – Synopsis

Guido is a regular bus driver, an affectionate husband and a precise worker. Leo is a man of other times, a strict but loving grandfather. Gaetano, a cute and sensitive sixteen year old, has a rebellious spirit and lives torn between the desire to integrate into his small group of friends and the aspiration for a life dedicated to respecting the rules. The story develops following the story of these three characters, through the description of their usual daily gestures. Their lives cross each other almost by chance, in some cases they collide, in others they intertwine indissolubly. The short aims to lead the viewer on a journey into the urban fabric of a city (in this case that of Catania which becomes the paradigm of many Italian cities) exactly as if it were the passenger of an urban bus: it guides him through the neighborhoods and induces him to look out the window, passing from the bewitching beauty of urban centers, to the extraordinary variety of lives, stories and fervent humanity of the great urban peripheries. It is in one of these suburbs that a small group of kids, perhaps out of boredom or perhaps because they are unaware of the risk, decide to target a bus in the running by throwing stones at it. This will lead Gaetano, wisely encouraged by his grandfather, to question himself about the consequences of such a gesture and to refuse to follow the crazy plan of the “pack”.

 

The sanction for the guilty ones does not delay to arrive, while the future of Gaetano will take a whole other path … to the stops!

Regista

Trailer

…non presente

Torna a le “Opere in concorso